La Dottrina Buddhista In Italiano PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Monday, 02 February 2009 09:09

 


 

BENVENUTO LA THAILANDIA


La dottrina buddista e la religione popolare

 

La dottrina di buddhism di Theravada possono essere trovate nel Tipitaka in tre parti. Il primo dei tre cestini (o delle sezioni) ha disposto la disciplina che governa l’ordine monastic. Il secondo presenta i sermons o i discorsi del Buddha e contiene il dharma (letteralmente, dottrina). Il terzo contiene i commenti ed i explications prodotti dai monks istruiti nei secoli dopo la morte del Buddha. È qui che le differenze significative esistono fra Theravada e buddhism di Mahayana. Nel primo cestino e centrale alla struttura di credenza buddista, sono le dottrine di karma, la somma e le conseguenze delle azioni dell’individuo durante le fasi successive della sua esistenza e samsara, il ciclo eterno della nascita, morte e rebirth. Entrambe le dottrine sono state derivate dal pensiero indiano del tempo del Buddha, anche se ha investito il concetto di karma con le implicazioni etiche molto forti. Largamente, queste idee prese insieme assericono che gli atti diabolici hanno conseguenze diaboliche per quelli che le commettono ed i buoni atti rendono le buone conseguenze, non necessariamente in tutto il un corso della vita, ma sopra il ciclo inevitabile delle nascite e delle morti. Un concomitante alla credenza nel karma ed in samsara è la vista che tutte le forme di vita sono relative perché ogni forma ha provenuto da precedente. Nella vista canonica, ma non in quella popolare, l’entità che subisce reincarnation non è l’anima (anche se l’idea di anima esiste) ma un complesso degli attributi -- azioni e le loro conseguenze -- che preso insieme si dicono costituire il karma di un individuo. È karma in questo senso che sopravvive in un’altra forma. Il secondo cestino, contenente il dharma, fornisce il necessario che definisce il senso al nirvana. Il fondamento del sistema si trova nelle quattro verità nobili: il suffering esiste, esso è causato craving o da desiderio, può essere fatto per cessare e può essere portato ad un’estremità quanto segue il percorso eightfold nobile. L’ultima verità nobile contiene gli otto precetti da seguire da Buddhists: giusta vista, o avere una comprensione delle quattro verità nobili; giusto pensiero -- libertà da lust, da cattiva volontà e da crudeltà; giusto discorso, che significa l’astensione dalla menzogne, pettegolare, dalla lingua dura e dal colloquio inutile; azione corretta, tramite cui l’uccisione, rubare e la cattiva condotta sessuale sono proscritti; la giusta vita, che richiede il sustenance dell’individuo è guadagnata in un senso che non è nocivo alle cose viventi; il giusto sforzo, da cui i buoni pensieri sono consigliati a ed i pensieri difettosi sono evitati o sormontano; il mindfulness di destra, o l’attenzione particolare a tutto dichiara del corpo, della sensibilità e della mente; e la giusta concentrazione, cioè, concentrazione su un singolo oggetto per determinare uno speciale dichiara della coscienza nella meditazione. A seguito del percorso eightfold nobile coscienzioso è necessaria se una persona aspira transformarsi in in un arhat (tradotto solitamente come san), aspettano per il nirvana. Virtualmente dall’inizio, tuttavia, il Buddha ha riconosciuto che sarebbe difficile affinchè un layperson seguisse tutte le funzioni del percorso eightfold nobile singlemindedly. Le circostanze adatte a tale inseguimento sono disponibili soltanto ai monks mendicant. Le esigenze nei confronti del layperson sono quindi meno rigorose e la maggior parte interpretano la dottrina mentre richiedendo si comporta guadagnante il merito in moda da potere realizzare il layperson un termine nella vita prossima che permetterà l’attenzione più rigorosa ai requisiti del percorso. Gli atti che portano il merito sono, in linea di principio, quelli che sono conformi quanto più rigorosamente possibile alle richieste etiche del percorso eightfold nobile. Si comporta che sostiene la fratellanza dei monks inoltre è incluso. Di conseguenza, fornire il supporto materiale, per esempio, alimento, ai membri del sangha, mostrando loro la deferenza, sottoscrivendo e partecipando a determinate cerimonie e sostenendo la costruzione e manutenzione del wat è venuto essere i metodi principali di guadagnare il merito. Il contenuto etico potente del percorso eightfold nobile è ridotto a cinque precetti o ingiunzioni. Il laity si pensa che si astenga da da quanto segue: occorrere vita, rubando, trovandosi, agganciandosi nei rapporti sessuali illeciti e bere i liquori intoxicating. I buddisti tailandesi -- come molti seguicamme di altre religioni -- selezionano soltanto alcuni degli insegnamenti del Buddha per guidarli. Molti principii buddisti, mentre non realmente esercitati in, sono venerated come ideali. Secondo alcuni osservatori, la maggior parte del posto tailandese poca enfasi sul successo del nirvana, se come finale dichiari dopo molti rebirths o come stato interno. Che cosa si spera per è uno stato migliorato in questa vita o nel seguente. Nel pensare tailandese, le idee di merito ed il demerito così essenziale alla dottrina di karma sono collegati linguisticamente a quelle di buon e di diabolico; buon e merito è entrambe il panino; la malvagità e l’assenza di merito sono bap. L’idea di Theravada di karma (e la comprensione del contadino tailandese di esso) carica l’individuo della responsabilità atti di malvagità e di buoni e delle loro conseguenze. Tailandese non conti solamente sull’accumulazione di merito, per quanto guadagnata, per portare che ha migliorato dichiara in essere. Altre forme della causalità, varianti dall’astrologia all’azione degli alcoolici di vari generi, fanno parte inoltre della loro prospettiva. Il mondo del villager tailandese (e di quello di molta gente della città pure) è abitato da un ospite degli alcoolici di più grande o di poca importanza con benessere dell’individuo. Anche se molti di questi non sanctioned dallo scripture del Buddhist o persino da tradizione del Buddhist, molti monks, essi stessi dell’origine rurale ed essenzialmente non sono legati al villaggio, sia probabile quanto il contadino accettare la credenza ed i rituali connessi con gli alcoolici. Più importanti sono gli alcoolici inclusi nella categoria piuttosto eterogenea di phi, pensiero per avere esseri umani dell’eccedenza di alimentazione. La categoria include gli alcoolici creduti per avere un’esistenza permanente ed altre che sono reincarnations degli esseri umani defunti. Il phi esiste virtualmente dappertutto -- in alberi, colline, acqua, animali, la terra e così via. Alcuni sono malevolent, altri favorevoli. I fantasmi delle persone che sono morto violentemente in circostanze mysterious o di cui i rites funerei sono stati effettuati impropriamente costituiscono un altro codice categoria del phi; quasi tutti questi alcoolici sono malevolent. In opposizione, i fantasmi della gente notevole si dicono per risedere in piccoli shrines lungo le strade e si riferiscono a come "signori di spirito." Spesso sono fatti una petizione nelle preghiere e possono fornire e possedere i corpi dei mezzi per dare gli oracoli. Fra l’più importante degli alcoolici e dei fantasmi è lo schiocco diabolico di phi (spirito del ghoul), che, all’istigazione delle streghe, può entrare negli esseri umani e consumare i loro organi interni. Un’altra categoria consiste del chao (alcoolici del guardiano), di che forse l’più importante è il thi di chao, o del guardiano del residuo della casa (un nome alternativo è phum di phra). È riparata su un alberino nel residuo della maggior parte delle case nella regione centrale della Tailandia una piccola dimora di spirito. Le offerte dell’alimento sono fatte al thi di chao sull’anniversario dell’installazione dello spirito nella casa, sul giorno del nuovo anno e su altri giorni speciali. Lo spirito si dice a dell’arrivo degli ospiti che devono rimanere tutta la durata, dei viaggi proiettati dai membri della famiglia e delle nascite e delle morti. Il intercession dello spirito inoltre è cercato durante la malattia ed il misfortune. Altri alcoolici proteggono i giardini, i giacimenti del riso ed il wat. Lo spirito del giacimento del riso è adorato soltanto una volta all’anno, all’inizio della piantatura del riso; il goddess del riso riceve le offerte quando seedbed è di essere preparato e quando la raccolta è aspetta. Il goddess della terra di madre riceve spesso le offerte a tempo di trapianto. Oltre che i rites dedicati regolarmente ad un assortimento degli alcoolici o o mentre l’occasione richiede, altri rites progettati per elevare il merito per i partecipanti si esercitano in. Il Buddha non ha prescritto cerimonie per la nascita, la morte e l’unione, ma i rites indù, che sono stati adottati dalla gente tailandese, richiedono la partecipazione dei monks buddisti. Le cerimonie, che sono tenute nel paese piuttosto che nel wat, non hanno sanzione scriptural. I monks limitano la loro partecipazione a chanting i testi scriptural buddisti adatti o a fornire l’acqua santa. Il propitiation di un individuo khwan (spirito del corpo o anima di vita) rimane una caratteristica di base dei rites tailandesi della famiglia. Tutta la cerimonia decisa per avvantaggiare una persona, un animale, o una pianta si riferisce a come fare di khwan. Su importante provoca, quale la nascita, il ordination nel priesthood, l’unione, un ritorno da un viaggio lungo, o la ricezione di un ospite honored, una cerimonia khwan è effettuata. Di tutte le cerimonie del ciclo e della famiglia di vita, i rites funerei sono l’più elaborato. Quando una persona sta morendo, lui o lei dovrebbe riparare la sua mente sugli scriptures buddisti o ripetere alcuni dei nomi del Buddha. Se gli ultimi pensieri della persona morente sono orientati verso il Buddha ed i suoi precetti, le frutte di questo comportamento meritorious saranno rimborsate ai defunti nel incarnation seguente. Dopo la sua morte, altri atti meritorious sono effettuati a favore dei defunti, quale presenza al risveglio ed alla misura di alimento ai monks officiating. Ogni sforzo è fatto banish il dispiacere, il loneliness ed il timore degli alcoolici per mezzo di musica e fellowship. Le cerimonie nel wat consistono di quelle che avvantaggiano l’intera Comunità e di quelle che soprattutto interessano il sangha. Il primo genere include i rites tenuti in tali occasioni come Mahka Bucha (una festa importante di febbraio che contrassegna l’inizio della stagione per fare i pilgrimages a Phra Phuttabaht, l’orma Shrine del Buddha), Wisakha Bucha (un festival che commemora la nascita, chiarimento e morte del Buddha), Khao Phansa (la festa che contrassegna l’inizio della stagione santa buddista di tre mesi, luglio ad ottobre) e Thot Kathin (un festival durante cui gli abiti ed altri articoli sono dati ai monks dal laity). Le cerimonie che soprattutto interessano il sangha includono il ordination, il confession, il recitation delle 227 regole monastic e la distribuzione di nuovi abiti dopo Thot Kathin. Di tutte le cerimonie che interessano il sangha, il ordination è quello in cui il laity è più implicato, sia fisicamente che spiritual. Frequentemente, prima che un giovane trasformi la sua entrata iniziale il sangha, una cerimonia è tenuta nella sede del aspirant per prepararla per il ordination. Il suo khwan è invitato per entrargli nel sangha con; altrimenti, la malvagità e la malattia hanno potuto accaderle. È informed di felicità dei suoi genitori con la sua decisione, dei sacrifici si sono dirette verso lui e della durata di austerità e di disciplina deve cominciare. In Tailandia, è una credenza popolare che transformandosi in un merito grande del monk è guadagnato, merito che inoltre si accresce alle persone o ai genitori che patrocinano il ordination.
Last Updated on Tuesday, 03 February 2009 11:58